Sei qui: Home Comunicati Stampa Randagismo, interventi massivi con sterilizzazione e microchip

Randagismo, interventi massivi con sterilizzazione e microchip

PDF  Stampa  E-mail  Lunedì 20 Ottobre 2014 12:26

Interventi a tappeto per l’identificazione con microchip e la sterilizzazione dei cani randagi sul territorio comunale di Castellabate, ma anche campagna di adozione degli amici a quattro zampe assieme alla Lega nazionale per la difesa del cane: è quanto prevede l’ordinanza emessa nei giorni scorsi (14 ottobre 2014) dal sindaco Costabile Spinelli per prevenire e contrastare il fenomeno del randagismo. Il provvedimento è stato adottato dal primo cittadino, nelle more dell’attuazione del piano dell’Asl che ha l’obbligo istituzionale di provvedere al controllo della popolazione canina.

«La presenza di un numero sostenuti di randagi ha determinato la necessità di adottare misure straordinarie – spiega il vicesindaco e assessore all’ambiente Luisa Maiuri – L’obiettivo è garantire un’adeguata tutela agli animali, grazie al supporto del servizio veterinario e delle associazioni di protezione, abbattendo nel contempo i costi elevati che il ricovero nei canili comporta a carico del Comune. In particolare, abbiamo acquisito la disponibilità a titolo gratuito della sezione provinciale della Lega nazionale per la difesa del cane che collaborerà con i veterinari dell’Asl del comprensorio di Agropoli. Il loro compito sarà quello di accalappiare, identificare con microchip e sterilizzare gli animali di entrambi i sessi. Saranno adottate anche misure che promuoveranno l’adozione dei cani da parte di privati su tutto il territorio nazionale. È prevista anche la reimmissione sul territorio di provenienza esclusivamente degli esemplari non pericolosi, sani e in grado di sopravvivere per strada, provvisti di microchip e tatuaggio».