Sei qui: Home Comunicati Stampa Tre giorni di grande jazz al Castello dell’abate

Tre giorni di grande jazz al Castello dell’abate

PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 17 Luglio 2014 11:40

Da domani (venerdì 18 luglio 2014) a domenica 20 luglio la musica dell’anima risuonerà nel Castello dell’abate con la terza edizione della “Rassegna jazz”, organizzata dal Comune e con la direzione artistica di Lello Petrarca. Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,30 e sono ad ingresso libero.

 

 

«Abbiamo ritenuto doveroso riproporre questa rassegna che ha suscitato molto interesse nelle precedenti edizioni – spiega il consigliere delegato al Turismo, Carlo Montone – Quest’anno si esibiranno alcuni degli artisti campani più noti nel campo del jazz. Gli eventi si concentreranno in un fine settimana e in un unico contenitore prestigioso, qual è il Castello dell’abate. Abbiamo scelto, infatti, di distribuire sul territorio comunale gli appuntamenti del cartellone estivo secondo la vocazione di ogni centro. La musica è sempre un grande attrattore che farà da filo conduttore a tutta la nostra estate».

Domani (18 luglio) eleganza, raffinatezza e creatività con i “I Plek & Ray”. Il quartetto propone sonorità che appartengono al jazz moderno, dalla brasiliana Maria Rita ad Esperanza Spalding, passando per la rivisitazione di grandi classici del rock e del pop, il tutto arricchito dagli eterogenei background artistici dei quattro componenti del gruppo: Maurizio Castellano al contrabbasso e Raffaele Natale alla batteria, sessione ritmica affiatata e ormai consolidata da anni di esperienza in diverse formazioni jazz, Biagio Capasso, pianista di formazione classica appassionato di musica rock, e la cantante Piera D’Isanto, amante delle sonorità soul e blues.

Sabato 19 luglio concerto degli “Aequilibrium Trio”, con Gabriele Campagnano alla tromba, Alberto Falco alla chitarra e Salvatore Ponte al contrabbasso. È un trio che predilige evidenziare gli aspetti melodici, armonici e ritmici, in un ensemble che tende a rielaborare sia i classici standard jazzistici che composizioni più moderne sempre con l’idea di raggiungere il giusto equilibrio.

Domenica 20 luglio “Electric side” con Paolo Granata alla chitarra, Luigi Caiazzo alla batteria, Lello Petrarca alle tastiere e la voce di Linda Coppola . Il progetto propone la rivisitazione di standard jazz noti in chiave fusion con sonorità elettriche basando l’esecuzione delle composizioni sull’interplay.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 21 Luglio 2014 07:29 )