Sei qui: Home Comunicati Stampa La mostra permanente “Mare Antico” riapre nel Castello dell’Abate

La mostra permanente “Mare Antico” riapre nel Castello dell’Abate

PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 28 Febbraio 2013 11:25

La mostra permanente “Mare Antico” verrà presto riaperta al pubblico nei locali del Castello dell’Abate. La Giunta comunale guidata dal sindaco Costabile Spinelli ha approvato la bozza del protocollo d’intesa che il Comune siglerà con la direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Campania. La mostra ospita i reperti provenienti dal relitto di una nave del II secolo dopo Cristo naufragata a largo di Punta Licosa. Fino ad alcuni mesi fa era allestita nei locali al piano terra di Villa Matarazzo. Quando il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, proprietario della villa, ha deciso di iniziare i lavori di ristrutturazione, è stato necessario traferire la mostra e, naturalmente, il castello è stato ritenuto la sede più consona ad ospitarla. Il trasferimento è stato effettuato con l’autorizzazione e in collaborazione con la soprintendenza ai Beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta. La mostra sarà visitabile negli stessi giorni e orari di apertura del castello.

«Ci siamo subito attivati per trasferire la mostra al castello. – spiega il sindaco Costabile Spinelli – I reperti che la compongono, infatti, sono stati rinvenuti nel mare di Punta Licosa e fanno parte del nostro patrimonio archeologico. La mostra, inoltre, arricchirà la visita al castello».