Sei qui: Home Comunicati Stampa Accordo tra Comune e Asl per l’attivazione dell’anagrafe canina

Accordo tra Comune e Asl per l’attivazione dell’anagrafe canina

PDF  Stampa  E-mail  Venerdì 01 Febbraio 2013 10:24

A Castellabate verrà istituita l’anagrafe canina. La Giunta comunale ha approvato lo schema di protocollo d’intesa che nei prossimi giorni verrà sottoscritto tra il sindaco Costabile Spinelli in rappresentanza del Comune di Castellabate, e il direttore generale Antonio Squillante, in rappresentanza dell’Asl Salerno.

 

Le leggi in materia di prevenzione del randagismo e di tutela degli animali, infatti, prevedono l’attuazione dell’anagrafe canina attraverso l’identificazione dei cani che vengono registrati e collegati ai padroni mediante microchip. Si tratta del mezzo più idoneo per garantire i diritti di proprietà e i doveri ad essi connessi, tutelando gli animali contrastandone l’abbandono, consentendo inoltre di programmare interventi di sanità pubblica veterinaria finalizzati alla prevenzione di malattie che si trasmettono dal cane all’uomo. Infine, in caso di smarrimento, grazie all’anagrafe canina è possibile individuare subito il proprietario, anche con un risparmio per l’ente in termini di spese di mantenimento e custodia dell’animale.

Il protocollo d’intesa prevede la messa a disposizione, da parte del Comune, di un locale idoneo ad ospitare il servizio (individuato presso il macello comunale in località Alano) che sarà attivato dall’Asl.

«L’istituzione dell’anagrafe canina è un efficace strumento di prevenzione degli abbandoni e di conseguenza anche del randagismo. – spiega il sindaco Costabile Spinelli – Sul territorio di Castellabate e dei comuni limitrofi ci sono molti cani, sia padronali che randagi. Attraverso l’istituzione di un servizio permanente sarà possibile, come prevede la legge, identificare i cani mediante l’applicazione di microchip entro 60 giorni dalla nascita».