Sei qui: Home Comunicati Stampa Trasferimento della sede del Piano di Zona S 7, il Comune di Castellabate ricorrerà al Tar

Trasferimento della sede del Piano di Zona S 7, il Comune di Castellabate ricorrerà al Tar

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 15 Gennaio 2013 12:49

Il Comune di Castellabate ricorrerà al Tar di Salerno per chiedere l’annullamento della delibera del Coordinamento istituzionale del Piano di Zona Sociale Ambito S7 (numero 24 del 27 dicembre 2012) con la quale la sede del piano è stata trasferita da Castellabate a Vallo della Lucania . Lo ha stabilito la Giunta, con un’apposita delibera (n. 3 dell'8 gennaio 2013), ritenendo che il provvedimento presenti diversi profili di illegittimità. In particolare la proposta di trasferimento della sede del Piano di Zona S7, posta ai voti e approvata, non era tra gli argomenti all’ordine del giorno da trattare e di conseguenza non è stata depositata in tempo utile per consentire ai componenti del coordinamento di prenderne visione. L’argomento, inoltre, poteva essere trattato solo in presenza di tutti i componenti in carica del coordinamento. Secondo la Giunta di Castellabate, infine, la proposta è priva dei pareri obbligatori di regolarità tecnica e contabile.

«Siamo convinti che la procedura che ha portato al trasferimento della sede del Piano di Zona S7 non sia corretta. – afferma il sindaco Costabile Spinelli – Per questo abbiamo ritenuto un dovere presentare ricorso al Tar per chiedere l’annullamento della delibera».