Sei qui: Home Comunicati Stampa Castellabate aderisce al progetto “Case dell’Acqua”

Castellabate aderisce al progetto “Case dell’Acqua”

PDF  Stampa  E-mail  Giovedì 06 Dicembre 2012 12:20

Castellabate si candida a partecipare al progetto “Case dell’Acqua” promosso dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il progetto si prefigge di sostenere l’incremento del consumo di acqua potabile dalla rete pubblica attraverso l’installazione di distributori “Case dell’Acqua”. Il Parco promuove l’iniziativa sostenendo il 70% della spesa prevista per l’acquisto dei distributori.

Il progetto, riservato ai Comuni ricadenti nel perimetro del Parco, mira da un lato a ridurre il consumo di plastica derivante dall’acquisto delle bottiglie, dall’altro consentirà anche di ridurre la spesa per l’acquisto di acqua, visto che le famiglie potranno riempire i contenitori direttamente presso le Case dell’Acqua senza dover pagare nulla.

«E’ un progetto importante a cui speriamo di essere ammessi, perché riduce il consumo di plastica, che è un materiale inquinante. – afferma il vicesindaco Luisa Maiuri – Può sembrare una piccola cosa, ma insieme ad altri accorgimenti, come la stessa raccolta differenziata dei rifiuti, ci consentirà di conservare l’ambiente naturale di Castellabate bello e incontaminato. Inoltre non si può ritenere secondario il risparmio che ne deriverà per le famiglie, considerato che l’acqua è un bene indispensabile che solitamente, la maggior parte, devono acquistare».