Sei qui: Home Comunicati Stampa L’indennità del sindaco verrà utilizzata per l’acquisto di arredi per le scuole

L’indennità del sindaco verrà utilizzata per l’acquisto di arredi per le scuole

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 10 Ottobre 2012 15:17

I fondi destinati all’indennità del sindaco verranno utilizzati per l’acquisto di arredi per le scuole materne, elementari e medie del Comune di Castellabate.

 Il sindaco Costabile Spinelli, con una nota dello scorso giugno, aveva manifestato la volontà di rinunciare all’indennità di carica, pari a 8366,58 euro, ossia l’intera somma spettante al sindaco da quella data fino al 31 dicembre 2012. Preso atto della rinuncia, la Giunta ha votato una delibera con la quale si è stabilito che quei fondi verranno impiegati per l’acquisto di beni materiali per le scuole del territorio. Il sindaco e la Giunta avevano già rinunciato alla metà dell’indennità di funzione prevista per legge, a partire dalla data di adozione del decreto di nomina degli assessori (21 maggio 2011). Questo provvedimento si aggiunge, dunque, a quello già adottato dal sindaco e dagli assessori (con un risparmio di 47.689,32) che comporterà un risparmio complessivo di spesa nel 2012 pari a 56.055,90 euro. Una scelta dettata dalla volontà di contribuire in prima persona a ridurre le spese dell’ente.

«Con l’inizio dell’anno scolastico emerge anche la necessità di rinnovare gli arredi e potenziare le attrezzature delle scuole. – afferma il sindaco Costabile Spinelli – Una priorità considerato che nelle scuole trascorrono gran parte della loro giornata in nostri ragazzi, che hanno bisogno di ambienti confortevoli e sicuri. Per cui assieme alla Giunta, ho ritenuto che la destinazione migliore per i soldi recuperati rinunciando all’indennità fossero le scuole. Nel 2011 avevamo deciso di rinunciare a metà dell’indennità di carica, a conferma dell’attaccamento per il nostro Comune. Una decisione che ha anticipato di oltre un anno i tagli attualmente in atto sui costi della politica e che oggi, alla luce delle notizie riportati quotidianamente dai media, assume un forte valore simbolico».