Sei qui: Home Comunicati Stampa Castellabate aderisce al corso per guardie giurate ambientali volontarie organizzato dal WWF

Castellabate aderisce al corso per guardie giurate ambientali volontarie organizzato dal WWF

PDF  Stampa  E-mail  Lunedì 14 Novembre 2011 12:45

Il Comune di Castellabate ha aderito al XIV corso di formazione per guardie giurate ambientali venatorie-zoofile volontarie del WWF. L’adesione è stata approvata con una delibera di giunta. L’iniziativa è del WWF di Salerno e del Coordinamento regionale guardie giurate WWF.

Il corso si articolerà in 60 lezioni (40 teoriche e 20 pratiche) che saranno tenute da funzionari di enti pubblici, tecnici ed esperti del settore. Dopo le lezioni in aula le persone che parteciperanno al corso dovranno sostenere una prima prova di valutazione a seguito della quale saranno avviati al tirocinio pratico, durante il quale saranno affiancate dalle guardie che già operano sul territorio al fine di apprendere la corretta modalità di svolgimento del servizio ed essere valutate. Dopodiché è prevista una secondo prova e per finire un esame finale. I volontari, superato l’esame, conseguiranno un attestato e, in attesa di conseguire il decreto di “Guardia Giurata Volontaria”, inizieranno l’attività di praticantato per conoscere le diverse realtà del territorio salernitano.

Per partecipare al corso, per un numero di 30 persone, bisognerà aver compiuto 18 anni e non essere in possesso di licenza di porto di fucile per uso caccia valida. Costituirà titolo preferenziale essere socio WWF, aver conseguito o partecipato ad attività di interesse ambientale o essere socio di associazioni ambientaliste. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.wwfsalerno.it.

«Castellabate si caratterizza anche per il suo suggestivo ambiente, racchiuso tra il mare e le colline del Cilento. – osserva l’assessore all’Ambiente Luisa Maiuri – L’adesione al corso per guardie giurate ambientali, come altre iniziative intraprese dal Comune in questo settore, ha lo scopo di stimolare, soprattutto le nuove generazioni, al rispetto e alla tutela dell’ambiente».