Sei qui: Home Comunicati Stampa Da Paestum a Castellabate in Lambretta e Vespa. Domenica 8 maggio il raduno delle due ruote d’epoca

Da Paestum a Castellabate in Lambretta e Vespa. Domenica 8 maggio il raduno delle due ruote d’epoca

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 04 Maggio 2011 09:42

Paestum in Lambretta e Vespa festeggia i 150 anni dell’Unità d’Italia. Sarà infatti dedicata all’importante anniversario della nostra patria la nona edizione dell’ormai tradizionale raduno dedicato alle mitiche due ruote d’epoca.

L'obiettivo è di far rivivere, attraverso questo evento, nella memoria e nella coscienza della gente, le ragioni dell'unità e indivisibilità come fonte di coesione sociale, come base essenziale di ogni avanzamento tanto del Nord quanto del Sud. Due comunità, seppure tanto diverse tra loro, come la Lambretta e la Vespa, dopo tanti anni hanno dimostrato di poter coesistere e di essere accumunate da un unico comune denominatore, cioè la passione di stare tutti insieme al di là della rivalità di due miti così diversi tra loro.

L’appuntamento è per domenica 8 maggio quando, dopo la partenza da Paestum, Lambrette e Vespe approderanno a Santa Maria di Castellabate per la premiazione. L’evento, patrocinato dal Comune di Castellabate e dal Comune di Capaccio, è organizzato dall’Associazione Culturale La Rosa di Pesto, presieduto da Stefania Cola, in collaborazione con la Federazione Universitaria Sui Generis ed il Lambretta Club Campania. La passeggiata partirà dalla zona archeologica di Paestum alle 11 e proseguirà lungo la costa cilentana attraversando anche Agropoli.

Per le 12.30 è previsto l’arrivo a Castellabate. Dopo avere attraversato a motori spenti Corso Matarazzo, Lambrette e Vespe si fermeranno in Piazza Lucia a Santa Maria dove verranno premiati il club che viene da più lontano, il modello più antico, quello meglio restaurato e chi veste Anni Sessanta in modo originale. La premiazione sarà presentata dal giornalista del Mattino Luciano Pignataro e sarà intitolata all’avvocato Antonio Vecchio.

Sarà ospite del raduno Daniele Cantalupo, attore, regista e testimonial della campagna Nestea nel ruolo di Antonio (Antò fa caldo). Sarà ancora Paestum la città che nella X edizione nel 2012 ospiterà tutte le regioni d'Italia.