Sei qui: Home Comunicati Stampa Boom di turisti nella settimana di Pasqua, oltre 500 visitatori al Castello dell’Abate

Boom di turisti nella settimana di Pasqua, oltre 500 visitatori al Castello dell’Abate

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 26 Aprile 2011 11:51

Da aprile i turisti possono usufruire di accompagnatori che illustrano le bellezze del territorio.

Italiani e stranieri, in famiglia e in gruppi organizzati, adulti e bambini: durante la settimana di Pasqua, Castellabate è stata letteralmente invasa dai turisti che, nonostante il clima non ancora estivo, hanno approfittato delle belle giornate per trascorrere qualche ora al mare e in qualche caso anche per fare il bagno. Il castello dell’Abate, aperto tutti i giorni, ha avuto un boom di presenze soprattutto nelle giornate di Pasqua e Pasquetta, quando è stato visitato da oltre 500 turisti. Il clima mite, la coincidenza con la festa di San Marco nell’omonima frazione (che capitando nelle festività di Pasqua ha consentito a tantissimi emigranti tornati per l’occasione di partecipare anche alla festa religiosa), ha contribuito ad aumentare il numero dei turisti, solitamente già numerosi nei finesettimana primaverili. Inoltre, sono ancora tantissimi i turisti che arrivano a Castellabate soprattutto per vedere da vicino le suggestive location del film “Benvenuti al Sud” e per trascorrere qualche giorno di vacanza nell’accogliente località che attraverso il film è stata conosciuta in tutta Italia e in Europa.

Intanto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurano prosegue sulla strada della valorizzazione delle bellezze paesaggistiche, storiche e culturali, non soltanto attraverso la loro salvaguardia, ma anche attuando azioni di marketing finalizzate a favorirne la fruizione da parte dei turisti. E’ in quest’ottica che sul territorio comunale a partire dal mese di aprile, una parte dell’attività di marketing territoriale è stata affidata ad una cooperativa. Alcuni giovani accompagnatori, muniti di tesserino che indica che operano per conto del Comune, offriranno in maniera gratuita per i turisti il loro servizio. Il loro compito sarà quello di far conoscere e descrivere il patrimonio monumentale, artistico e naturale di cui è ricchissimo il territorio di Castellabate.