Grande successo per la tappa di Castellabate del Trofeo dei Tre Mari

Stampa  Martedì 19 Aprile 2011 13:18

Si è svolta sabato 16 e domenica 17 aprile la III tappa del Trofeo dei Tre Mari classe Optimist, organizzata dal Club Nautico Castellabate.

La tappa del trofeo sportivo, di rilievo nazionale, giunto alla tredicesima edizione, ha raccolto a Castellabate ben 116 partecipanti suddivisi tra 71 juniores e 45 cadetti provenienti da ben 6 zone FIV. La tappa di Castellabate è stata anche l’occasione per la Federazione Italiana Vela per organizzare un corso di aggiornamento per ufficiali di regata coordinato da Luciano Giacomi.

Condizioni meteo mutevoli hanno caratterizzato i due giorni di regata. Vento debole sabato che ha permesso però, sia ai cadetti che agli juniores, di svolgere due regate. Domenica vento forte da nord - nord est con raffiche di oltre 20 nodi e mare formato, hanno messo tutti a dura prova: tre prove portate a termine per gli juniores e purtroppo una sola per i cadetti in condizioni veramente quasi al limite, il tutto sotto il controllo dei mezzi di assistenza del circolo organizzatore e della Motovedetta della Capitaneria di Porto dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli

Per gli juniores la tappa è stata vinta da Matteo Tulli della Lega Navale Italiana di Ostia seguito da Alessandro Barberini del Nauticlub Castelfusano e Giorgio Visocchi del Circolo Nautico Posillipo.

Per i Cadetti la vittoria è andata a Rodolfo Silvestrini della Lega Navale Italiana di Porto San Giorgio, seguito da Andrea Golabek della Lega Navale di Ostia e da Camilla Manzi della Lega Navale Italiana di Trani.

Al termine delle regate si è svolta la cerimonia di premiazione presieduta da Francesco Lo Schiavo, presidente del Club Nautico Castellabate, affiancato dal presidente del Comitato di regata Gennaro Ernano, dal presidente della Giuria Luciano Giacomi e del delegato AICO Staefano Amadei. Era presente il sindaco di Castellabate Costabile Maurano

Il Club Nautico Castellabate chiude quindi con un bilancio positivo questa due giorni di regate organizzate con professionalità, sia in acqua che a terra, a testimonianza dell’ottima scelta fatta dalle zone organizzatrici del Trofeo dei Tre Mari per quanto riguarda il circolo organizzatore.

Un ulteriore occasione di promozione di un campo di regata giovane che negli ultimi anni è stato assai apprezzato per la naturalezza dei luoghi ed il grande senso di ospitalità.

I numeri della manifestazione, la cui base logistica è stata allestita presso l’Hotel L’Approdo direttamente sul porto di S.Marco, possono sintetizzarsi in oltre 300 presenze alberghiere avute a Castellabate con 5 strutture convenzionate, 12 ufficiali di regata coinvolti nelle regate di cui due internazionali , 14 gommoni di assistenza messi a disposizione dal Comitato Organizzatore, 300 gadgets distribuiti agli atleti .

In occasione delle regate era presente anche il Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Amilcare Troiano che ha avuto modo di apprezzare la valenza della manifestazione e l’importanza dello sport velico quale veicolo di promozione delle aree marine protette dell’’Ente Parco, annunciando tra l’altro la sottoscrizione a breve dell’intesa con il Comitato Regionale della Federazione Italiana Vela per concordare forme di reciproca collaborazione per incoraggiare e sostenere la tutela e la salvaguardia dell’ambiente marino, la sicurezza in mare e la pratica dello sport velico , sviluppando idonee iniziative educative, culturali, naturalistiche e sportive attraverso programmi e accordi condivisi anche con altri Enti e associazioni di volontariato.