Sei qui: Home Comunicati Stampa Un’opera dedicata a San Costabile, domani lo scoprimento. Si rinnova l’appuntamento con gli “ambasciatori di Castellabate nel mondo”

Un’opera dedicata a San Costabile, domani lo scoprimento. Si rinnova l’appuntamento con gli “ambasciatori di Castellabate nel mondo”

PDF  Stampa  E-mail  Martedì 15 Febbraio 2011 13:28

Un’opera scultorea in bronzo che immortalerà in eterno l’immagine di San Costabile Gentilcore, patrono di Castellabate: verrà scoperta domani, mercoledì 16 febbraio, alle 16.00, nello spiazzale esterno al Castello dell’Abate. La cerimonia avverrà alla vigilia della ricorrenza di San Costabile e nell’ambito degli appuntamenti della Settimana della Cultura. L’opera, realizzata dalla Fonderia Arena, è stata collocata in un punto panoramico dal quale è possibile ammirare l’intero Golfo di Castellabate, da Punta Licosa a Punta Tresino.

Sempre domani, dopo lo scoprimento dell’opera scultorea dedicata a San Costabile, ci sarà un altro atteso appuntamento: il “Premio agli Emigranti, ambasciatori di Castellabate nel mondo”. Un momento molto sentito a Castellabate. Da vari paesi del mondo, infatti, tornano i cittadini emigrati, originari di Castellabate, per prendere parte alla cerimonia che gli viene dedicata e alla festa patronale che quest’anno si tiene il giorno successivo. Agli “ambasciatori” il sindaco Costabile Maurano consegnerà una riproduzione in miniatura del busto di San Costabile. I premiati sono: Rosa Baldi e Carlo Alberto Giannella (coniugi), Costabile Capezzuto, Gerardina Cardullo, Vincenza Cardullo, Vincenzo Cuono, Antonio Di Grado, Vincenzo Federico, Carmelo Ferrati, Eva Gatto, Giuseppina Gatto, Costabile Isabella, Ernesto la Barca, Atonia Manganiello e Gennaro Romano (coniugi), Giuseppa Manganiello, Michele Ponticorvo, Domenico Rizzo, Gerardino Severino, Anna Olga Spinelli. Sono inoltre previsti cinque premi speciali: a Tonina Amodio “per l’impegno in qualità di  presidente del gruppo Commercianti Riuniti”, a Pietro Cardullo “per l’impegno nel Comitato Festeggiamenti in onore di San Costabile”, a Bartolomeo Giordano “per l’impegno nel campo della sanità e della riabilitazione attraverso la struttura Elios”, a Santino Musto “per l’impegno nella sicurezza pubblica e nel controllo del territorio”, ad Antonio Villani “per l’impegno nel campo delle lettere antiche e quale profondo conoscitore della storia locale e dei suoi personaggi importanti”. Al termine della cerimonia si terrà l’esibizione del “Concerto bandistico S.Cecilia di Castellabate”.