Sei qui: Home Comunicati Stampa Adeguamento della Casa comunale, approvato il progetto esecutivo

Adeguamento della Casa comunale, approvato il progetto esecutivo

PDF  Stampa  E-mail  Mercoledì 10 Dicembre 2014 11:12

Una Casa comunale più funzionale e accogliente, con un nuovo e più ampio Salone di rappresentanza, maggiori spazi da destinare agli uffici, l'abbattimento delle barriere architettoniche e un aspetto esterno più gradevole. Lo prevede il progetto esecutivo-definitivo dei lavori di riqualificazione della Casa comunale che la Giunta di Castellabate ha riapprovato con deliberazione n. 229 del 2 dicembre scorso.

 

 

Il progetto, redatto dall'ufficio tecnico del Comune, ha un importo complessivo di 644.878 euro di cui oltre 445mila per lavori.

Nel dettaglio, oltre alla modernizzazione degli impianti e alla messa in sicurezza della struttura, i tre livelli dell'edificio saranno completamente riorganizzati. All'ultimo livello, recuperando lo spazio attualmente destinato a terrazza, sarà realizzato un ampio e panoramico Salone di rappresentanza che sarà utilizzato anche per le sedute di Consiglio comunale, mentre gli uffici saranno ricollocati su tutto il primo e secondo livello. I diversamente abili avranno accesso all'intera struttura grazie all'installazione di un ascensore. Anche l'aspetto esterno sarà reso più piacevole dal punto di vista estetico e più consono rispetto al contesto architettonico e ambientale di pregio in cui si inserisce, secondo le modalità concordate con la Soprintendenza.

«La nostra Casa comunale è stata realizzata all’inizio degli anni sessanta - spiega il sindaco Costabile Spinelli – Da allora sono passati 50 anni e la struttura è stata oggetto solo di piccoli interventi, per cui oggi ha urgente bisogno di essere riqualificata ed essere resa più funzionale rispetto alle esigenze degli utenti e all'organizzazione degli uffici. Con questo intervento renderemo gli ambienti più confortevoli, adeguati e salubri sia per i dipendenti sia per i cittadini, consentendo finalmente l'accesso ai vari piani anche ai diversamente abili e agli anziani. Il Palazzo di città, del resto, rappresenta la nostra comunità e per questo rendere più decorosi e funzionali gli spazi è una necessità che si accompagna all'ammodernamento dei servizi comunali che abbiamo avviato e intendiamo potenziare».